Borca di Cadore

Al centro di una verde valle tracciata dal torrente Boite, in una posizione soleggiata e protetta da vette imponenti, si trova Borca di Cadore, un paese di montagna, a quota 942 metri sul livello del mare, nella zona nord della regione Veneto, non molto distante da Venezia.
Località ideale dove trascorrere vacanze estive e invernali, accompagnati dalla bellezza d'oltre tempo dei paesaggi dolomitici, Borca è situata in una posizione strategica, che permette di intraprendere escursioni giornaliere adatte a diversi livelli di allenamento fisico: dalle più semplici passeggiate nei boschi di larici e abeti, o lungo il tracciato dell'ex-ferrovia delle Dolomiti, fino alle vie ferrate e alle scalate sulle cime circostanti.
Borca è posizionata ai piedi del Monte Antelao, il Re delle Dolomiti, ed è uno dei paesi del Cadore dal quale si può godere della più appagante e completa visuale del Monte Pelmo, che, per la sua forma di sedia, è anche chiamato el Caregón de 'l Padreterno (il Trono del Padreterno). 
Il paese è formato da villaggi, tra i quali Villanova, splendido centro di villeggiatura sulle rive destre del fiume Boite, immerso nella quiete di prati e boschi.

La località è anche un punto d'appoggio, durante l'inverno, per chi volesse sciare nel comprensorio di San Vito di Cadore e di Cortina d'Ampezzo: la Ski Area San Vito, infatti, si trova a solamente pochi chilometri, mentre Cortina dista circa 16 km. Un comodo servizio di skibus, gratuito per i possessori di skipass e della Cadore Card, unisce le due località e in breve tempo permette agli amanti dello sci di godere di piste meravigliose.
Anche d’inverno le escursioni continuano con le racchette da neve su sentieri che solitamente conducono ai rifugi di montagna, dove riscaldarsi davanti ai deliziosi e unici sapori dolomitici.
Per far divertire grandi e bambini, l’Happy Park di Borca di Cadore è dotato di una pista di pattinaggio su ghiaccio durante la stagione invernale, mentre d’estate i più piccoli possono godersi le giornate di sole al parco giochi e i grandi possono usufruire dei campi da tennis, da calcetto e da bocce, oppure rilassarsi sulla terrazza solarium.
Un centro benessere, il Corte SPA, moderno e super attrezzato, rende Borca meta di coloro che, dopo le fatiche dello sport, amano concedersi il massimo del relax tra piscina, sauna e massaggi, con un panorama da sogno sul maestoso Monte Pelmo.
Foto studio Brelcar


gli scorci da scoprire a Borca di Cadore

Oltre al turismo, le tradizioni e la cultura rimangono vive a Borca di Cadore, dove la lingua ladina e il rispetto per l'ambiente sono temi presenti nella quotidianità dei residenti.
La biblioteca specialistica dell' Istituto Ladin de la Dolomites e la fornita biblioteca "La Scola”, con l'adiacente centro culturale ed il museo naturalistico "Olimpia Perini", sono aperti e a disposizione di quanti desiderino conoscere più a fondo le ricchezze del paese.
La chiesa dei Santi Simone e Taddeo, semidistrutta nel 1737 da una frana, conserva un organo del 1791 costruito da Gaetano Callido, il più famoso costruttore di organi dell'epoca. L'organo è stato restaurato e viene usato tutt'oggi per concerti ed esibizioni in chiesa. 
Ai piedi del monte Antelao si trova Corte, un villaggio turistico voluto da Enrico Mattei, fondatore dell' ENI-AGIP, realizzato dall'architetto Edoardo Gellner e costruito negli anni 1954-1963 per ospitare i dipendenti della società durante le loro ferie. Al momento è in atto la riqualificazione e la valorizzazione dell’area. 

Scopri tutti gli appuntamenti in Cadore

CONTATTACI