I sapori della tradizione

Tra le pietanze più classiche: i casunziei, specialità tipica della Conca ampezzana; i canederli, di tradizione tipicamente tirolese come gli spätzle; l’immancabile polenta abbinabile al gulasch e al formaggio fuso

PUCCIA

Tipico pane a base di farina di segale e semi di cumino e finocchio. La si può trovare come pagnotta morbida o come una sfoglia piatta e croccante.

Farcita con salumi e formaggi è un classico da rifugio alpino e ottimo spuntino durante le escursioni in montagna.

CASUNZIEI

Ravioli a forma di mezza luna, sono rossi se ripieni di rape - rigorosamente autoctoni - o verdi se preparati con spinaci o con le erbe selvatiche che crescono spontaneamente sui prati in primavera.

 

CANEDERLI

Grossi gnocchi di pane raffermo ripieni di speck, spinaci o formaggio, serviti in brodo o con burro fuso e grana.

SPÄTZLE

Gnocchetti verdi di farina di grano e spinaci conditi con panna e speck oppure con il gorgonzola.

PATATE ALL'AMPEZZANA

Cotte in padella con abbondante cipolla e profumato speck locale.

TORTA AL GRANO SARACENO

Torta dal sapore rustico che viene addolcito dalla presenza della marmellata di mirtilli rossi.

STRUDEL DI MELE

Mele, uvetta e pinoli, al profumo di chiodi di garofano e cannella, il tutto in un rotolo di pasta sfoglia. Viene servito caldo e accompagnato con crema alla vaniglia, panna o una pallina di gelato.

 

GELATO CON LAMPONI

Lamponi caldi con gelato alla vaniglia.

 

MINESTRA D'ORZO

Minestra preparata con orzo perlato, verdure tagliate a piccoli cubetti e carne affumicata.

KAISERSCHMARRN

Letteralmente “frittata dell’imperatore” è una spessa crepe spaccata che viene cosparsa di zucchero a velo e servita con marmellata di ribes o di mirtilli rossi.