Mandres - Fraina

Cristallo
Panorama:  ★  ★  ★ 
Difficoltà
Facile
Tempo
2 h
Partenza
Da Cortina (partenza della funivia del Faloria nei pressi della Stazione degli autobus).
Arrivo
Con servizio di taxi. Oppure, dopo essere scesi fino alla statale, con autobus di linea si può far ritorno a Cortina e al parcheggio della funivia del Faloria.

Dalla stazione di Manderes, calzate le ciaspes, s’imbocca una strada ben marcata che, dopo un tratto in piano, scende per qualche centinaio di metri. Si prosegue quindi seguendo le indicazioni del segnavia 220 per Fraina, attraversando un bellissimo e rado bosco di larici, che come tutte le aghifoglie amano la luce e il sole, e prediligono i terreni franosi come quelli attraversati dal nostro itinerario.

In questi boschi è facile incontrare lo scoiattolo che costruisce il nido sugli alberi per non essere predato dai rapaci, e la cui dieta è prevalentemente costituita proprio dai semi di conifere e latifoglie, oltre che da frutti, cortecce, uova, e piccoli insetti.

Senza affrontare eccessivi dislivelli si raggiungono le rocce chiamate "Ra Crepedeles" (i piccoli dirupi) tra le quali si scorge la "Porta del Dio Silvano”, un'immensa nicchia rettangolare situata proprio alla base di queste pareti, teatro di leggende e favole. Una ripida discesa porta infine ad un grande spiazzo proprio sopra la Fattoria Meneguto, dove ha termine l'escursione.

PUNTI D'APPOGGIO

Agriturismo Meneguto

Note

ACCESSO: Con la funivia del Faloria fino alla stazione intermedia di Manderes 1480m.

Equipaggiamento

Normale dotazione escursionistica da neve, ciaspes, bastoncini. Consigliato il binocolo.

Info

Gruppo Dolomitico
Cristallo
Cima
1. 473 mt
Versante
Sud
Dislivello positivo
50 mt
Dislivello negativo
100 mt
Frequentazione
Media