Via Ferrata Albino Michielli Strobel

Difficoltà
Media
Tempo
5 h
Partenza
Fiames 1300 mt
Arrivo
Fiames 1300 mt

La "Strobel" è una via ferrata classica molto frequentata che sale con percorso logico per larghe cengie il versante ovest della Punta Fiames, superando tratti esposti ma attrezzati in maniera ottima. La vista su Cortina e la vallata del Boite è impareggiabile. Nonostante la relativa vicinanza all’abitato di Cortina, il notevole dislivello, richiede un buon allenamento. Da Cortina seguire la SS 51 in direzione di Dobbiaco per circa 4 chilometri fino alla località Fiames, dove si parcheggia presso l’Hotel Fiames. Il sentiero ben marcato parte di fronte all’albergo Fiames e porta attraverso il bosco ad una carrareccia (ex linea ferroviaria). Si cammina lungo la stradina verso destra per pochi metri fino ad incontrare il sentiero che sale per mughi ad un un canale ghiaioso. Si segue tale canale e poi si esce a sinistra (attenzione in questo punto è facile sbagliare) per raggiungere un altro canalone che conduce faticosamente fino alla base della parete ovest dove una targa metallica indica l’inizio della ferrata, posto all’estremità sinistra di una grande cengia (1 ora dalla macchina). La ferrata traversa verso destra lungo un’ampia cengia la parete Ovest. Questo primo tratto non presenta difficoltà e conduce alla base di una rampa obliqua con camini e fessure dove si incontrano i primi cavi metallici. Si seguono i cavi prestando attenzione alla roccia a tratti un po' scivolosa date le numerose ripetizioni. Si supera una fessura camino e dopo alcuni tratti esposti verso sinistra si raggiunge un secondo sistema di cenge che conducono verso destra attraverso mughi fino ad uno spigolo dal quale ci si puo' affacciare sulla parete sud dove si possono vedere cordate impegnate sulla via normale o sullo spigolo Jori. Alcuni salti attrezzati conducono alla base di una ripida parete nera che si supera con l’ausilio di una scala e di gradini (esposto). Poi il cavo metallico permette di superare gli ultimi risalti fino alle roccette terminali che conducono facilmente in cima alla Punta Fiames (ore 2/3 dall’attacco). Si scende verso nordest lungo un sentiero con qualche roccia (facile) e poi si traversa verso destra (est) fino alla Forcella del Pomagagnon (2178m). Verso sudest il grande canale di ghiaia è piuttosto ripido, ma consente di scendere agevolmente data la consistenza piuttosto morbida dei detriti. Raggiunto il termine del canalone in prossimità dei primi mughi si incontra un primo segnale. Si continua lungo il canalone fino ad una seconda indicazione. Per tornare a Fiames si dovrà andare a destra seguendo il sentiero 208 che attraversa in quota ritornando verso Punta Fiames per poi scendere poi nel bosco fino alla carrareccia iniziale e all’abitato di Fiames.

Note

Media difficoltà, prevalentemente in salita su cengie larghe, con passaggi esposti ma sempre ben protetti e sicuri.

Punti d'appoggio

Hotel Fiames

Equipaggiamento

Normale dotazione da via ferrata

Info

Cima
Punta Fiames
Terreno
Roccia ripida
Altitudine
2.250 mt
Dislivello positivo
950 mt
Dislivello negativo
950 mt
Periodo migliore
A seconda delle condizione d’innevamento da maggio a ottobre