OSCAR DE PELLEGRIN presenta HO FATTO CENTRO - Una Montagna di Libri

dal 13 feb 2019 al 13 feb 2019 info@unamontagnadilibri.it

 

Museo d’Arte Moderna Mario Rimoldi

Ore 18

 

 

CORTINA D’AMPEZZO. Protagonista di record italiani e mondiali, tedoforo olimpico, recordman iscritto nel Guinness dei Primati, dopo il trionfo Paralimpico individuale Oscar De Pellegrin si è messo a disposizione del suo sport lavorando infaticabilmente per la Federazione italiana tiro con l’arco. Sempre inarrestabile e sempre pronto ad andare oltre i suoi limiti. E a Una Montagna di Libri, la festa internazionale della lettura di Cortina d’Ampezzo, Oscar De Pellegrin si racconta attraverso la sua autobiografia, Ho fatto centro (Iride).

 

L’appuntamento è per mercoledì 13 febbraio, ore 18, presso il Museo d’Arte Moderna Mario Rimoldi di Cortina d’Ampezzo.

 

Oscar De Pellegrin

 

Nato a Belluno nel 1963, sbatte contro il destino il 14 giugno 1984, restando vittima di un grave incidente sul lavoro. Con la moglie Edda al fianco, si rimette in gioco. Pluricampione italiano di tiro con l’arco, tra i suoi risultati spiccano le sei medaglie paralimpiche (due d’oro e quattro di bronzo) in sei partecipazioni olimpiche consecutive. Tedoforo alle Olimpiadi invernali Torino 2006, portabandiera italiano alle Paralimpiadi di Londra 2012, per meriti sportivi è stato insignito del titolo di Commendatore della Repubblica Italiana e del Collare d’oro del Coni. Dal 2017 veste i panni di coordinatore del progetto di avviamento allo sport “Primavera paralimpica” del Cip. È presidente degli Arcieri del Piave e dell’Assi Onlus. 

 

L’incontro

 

“Oscar non è un uomo qualunque. È un campione, un gigante del nostro mondo, ambasciatore di un messaggio straordinario”. (Giovanni Malagò). Oscar De Pellegrin è un uomo che lascia il segno. E che fa centro. Nonostante le avversità della vita. O forse proprio per la spinta innata che prova nel superarle. Avviato a una vita ordinaria e probabilmente felice, sopravvive a un grave incidente sul lavoro ma perde l’uso delle gambe. Si rimbocca le maniche e non si ferma più: scopre lo sport, fonda un’associazione, si schiera sempre dalla parte di chi è meno fortunato e scopre nel tiro con l’arco una passione viscerale, imprescindibile da tutto. Che lo porta a confrontarsi con i suoi limiti, vecchi e nuovi, e a bruciare le tappe di uno sport difficile, tecnico e meraviglioso, fino a laurearsi Campione Paralimpico sia a squadre che individuale.

 

L’incontro con Oscar De Pellegrin è quindi per mercoledì 13 febbraio, ore 18, presso il Museo d’Arte Moderna Mario Rimoldi di Cortina d’Ampezzo. Ingresso libero fino a esaurimento posti.

 

Save the date

 

Prossimo appuntamento di Una Montagna di Libri sabato 16 febbraio 2019. Ospite a Una Montagna di Libri, Aldo Cazzullo, presenterà il suo ultimo libro: Giuro che non avrò più fame (Mondadori). Per maggiori informazioni: unamontagnadilibri.it.

 

 

11 febbraio 2019

 

Powered by Audi

 

------------

 

Una Montagna di Libri ha luogo a Cortina d’Ampezzo d’estate e d’inverno, in due edizioni. Con oltre settanta incontri annuali, è la manifestazione protagonista della stagione letteraria cortinese. Ospiti delle precedenti edizioni della rassegna sono stati, tra gli altri, Emmanuel CarrèreHanif KureishiAlessandro PipernoPeter CameronPaolo SorrentinoAzar NafisiAlberto ArbasinoSerge LatoucheGoli TaraghiMarco PaoliniSonallah IbrahimBoris PahorMogolPietro CitatiRaffaele La CapriaRenzo ArboreDacia MarainiKenneth Minogue. La manifestazione è realizzata in convenzione con il Comune di Cortina d’Ampezzo e in collaborazione con la Regione del Veneto. Responsabile della manifestazione è Francesco Chiamulera.

 

 

w w w . u n a m o n t a g n a d i l i b r i . i t

 

 

Ufficio stampa e informazioni

 

  1.  +39 333 7170499

info@unamontagnadilibri.it

 

Twitter @MontagnaDiLibri

Facebook @unamontagnadilibri

Instagram @unamontagnadilibri