UN CENTRO DI GRAVITÀ DI IDEE, PAGINE ED EMOZIONI IN UNO DEI LUOGHI PIÙ EVOCATIVI AL MONDO

"STORIE MONDIALI"

LA WEBSERIE QUOTIDIANA

Una rubrica quotidiana per tutta la durata dei Mondiali di Sci 2021.

Con ospiti, racconti, dirette dalle piste, Live dalla Regina delle Dolomiti 


Dalla Valanga azzurra agli atleti di oggi. Libri sulla neve, dirette dalle Tofane, memorie cortinesi.

 

Storie di sci ed emozioni. Interviste ai protagonisti dello sport. Memorie dall’epopea novecentesca di discese, di neve e di turismo che Cortina d’Ampezzo ha rappresentato nell’immaginario collettivo. E sullo sfondo, la bellezza incomparabile delle montagne e delle piste da sci. La webserie Storie Mondiali racconterà tutto questo e molto di più, in forma digitale e interattiva sui social Facebook, YouTube e Instagram di Una Montagna di Libri. Una rubrica con cadenza quotidiana, veloce come una sciata, di breve durata (tra i 10 e i 20 minuti), per punteggiare tutti i Mondiali di Cortina 2021. 


Si comincia venerdì 5 febbraio, con la presentazione ufficiale dell’iniziativa; i riflettori sono poi puntati in modo particolare su domenica 7, quando, a poche ore dall’inaugurazione dei Mondiali, Francesco Chiamulera e Manuela Croci racconteranno in una diretta Milano – Cortina come il paese vive le ore emozionanti a ridosso dell’inizio della competizione; e poi spazio, fino al 20 febbraio, a dirette dal Super G, sulle Tofane, con l’ex atleta ampezzana Wendy Siorpaes (9 febbraio), collegamenti a tutto sci con il vicedirettore di SkySport Giovanni Bruno (11 febbraio), sulle “Montagne Rosa” con Massimiliano Ossini (13 febbraio), sul racconto dello sport con Giovanni Viafora del Corriere della Sera (18 febbraio). E ancora approfondimenti sulla Valanga Azzurra, sugli atleti ampezzani del passato, sulla storia degli impianti di risalita e delle funivie della Tofana e del Faloria, sugli scrittori che hanno raccontato la neve, da Goffredo Parise a Orhan Pamuk. E sui traguardi futuri, col pensiero alle Olimpiadi del 2026.


SCOPRI DI PIU' SUL NOSTRO MAGAZINE!

 

Le conversazioni a Una Montagna di Libri comunicano le idee più recenti nelle arti e nelle scienze con pubblici curiosi, in diretta e in digitale, in uno scambio dinamico.
LEGGI QUI IL PROGRAMMA DELL'INVERNO 20/21

Una Montagna di Libri porta insieme scrittori e lettori in due festival annuali, d’estate e d’inverno, nelle Dolomiti. 
Per ispirare, divertire e capire di più.

Dal 2009 a Cortina

Era il 2009 quando Una Montagna di Libri cominciava a chiamare a Cortina d'Ampezzo narratrici e narratori, giornalisti, artisti e visionari all'ombra delle Dolomiti. Da allora, oltre settecento incontri hanno punteggiato le quattro stagioni delle Dolomiti: una cavalcata pressoché ininterrotta tra le pagine dei nostri libri preferiti, da novembre a Pasqua e da giugno a settembre. Che portano a Cortina oltre 20mila partecipanti ogni anno.
Una Montagna di Libri è un'esperienza condivisa. Aperta a tutti.

Leggi. Respira.

Una Montagna di Libri vi aspetta qui. A milleduecentoventiquattro metri di altitudine. Per ascoltare la voce degli autori. Dalla A André Aciman alla C di Emmanuel Carrère. Dalla M di Dacia Maraini alla N di Azar Nafisi alla R di Carlo Rovelli. Alla S di Toni Servillo e Paolo Sorrentino.
Nelle grandi sale di Cortina d’Ampezzo, come l’Alexander Girardi Hall e il Palazzo delle Poste. E poi sui prati, nelle piazze, nei rifugi di Cortina d’Ampezzo.

La medaglia del Presidente della Repubblica

Sergio Mattarella ha conferito alla XX Edizione di Una Montagna di Libri la Medaglia di Rappresentanza del Presidente della Repubblica, nell’occasione del decennale della festa della letteratura di Cortina d’Ampezzo. Un riconoscimento nel segno dell’apertura di Una Montagna di Libri ai valori civili e repubblicani.