Itinerario al Sito Archeologico di Mondeval

Difficoltàmedia Lunghezza5.50 km Tempo di percorrenza2.30 Andata

| SITO ARCHEOLOGICO DI MONDEVAL | SELVA DI CADORE | DOLOMITI Patrimonio Naturale dell'Umanità UNESCO

Questa escursione ci porta a visitare il luogo dove fu ritrovato lo scheletro dell' Uomo di Mondeval. Da Santa Fosca saliamo a l'Andria/Toffol e a destra continuiamo in direzione Malga Pien de Vacia. Dopo la Malga proseguiamo sempre per la stradina asfaltata fino a località Piera de l'Auta, dove troviamo un totem che illustra il luogo e la natura presente sull' altopiano di Mondeval. Per il sentiero CAI n.466 superiamo da prima Malga Mondeval de Sota ormai abbandonata, passiamo una passerella sul Rio Mondeval e saliamo fino all' altopiano di Mondeval dove sulla sinistra circondato dai pascoli si trova il masso dove fu ritrovata la sepoltura dell’ Uomo di Mondeval, cacciatore vissuto circa 7.500 anni fa. Lo scheletro con l'intero corredo funerario si possono ammirare presso il Museo Vittorino Cazzetta a Selva di Cadore. Oltre al luogo della sepoltura si può ammirare anche il bellissimo panorama i Lastoi del Formin, la Croda da Lago e il Bec de Mezodi. Il ritorno avviene per il percorso fatto all'andata.

 

 

 

 

  • Materiali: abbigliamento da montagna
  • Varianti: Possibilità di partire dal Passo Giau, superare Forcella Giau, il laghetto delle Baste e scendere al Sito Mesolitico
Avvertenze: è consigliabile portare la relativa cartina dei sentieri
Note: è consigliabile portare la relativa cartina dei sentieri
  • Cernera, Croda da Lago, Lastoi di Formin Gruppo Dolomitico
  • 2158 m Quota
  • 734 m Dislivello salita
  • 734 m Dislivello discesa
  • strada asfaltata - sentiero Terreno
  • Santa Fosca, oppure direttamente a Toffol Partenza
  • tarda primavera estate autunno Periodo consigliato
  • media Frequentazione