Trekking - Arabba - Pizac

Difficoltàmedia Tempo di percorrenza2 ore e 30 minuti

Si parte a sinistra della stazione della funivia di Porta Vescovo, dove si entra nel bosco e si prosegue fino ad un bivio; si lascia sulla destra il sentiero per il Gran Fop e si prosegue verso est per poi risalire un pendio boschivo attraverso una vecchia strada militare fino ai resti di una galleria. Si prosegue fino a raggiungere l'ultimo ripido tratto, facilitato da gradini in legno. Un cartello indica, verso sinistra , il proseguimento del sentiero CAI 699 per il passo Fedaia; andando verso destra si raggiunge l'altopiano e poco dopo il Pizac (2222 m), dove sorge una croce. Splendido da qui il panorama sull'Alto Agordino. Per scendere, seguendo il sentiero in direzione Sud- Ovest, ci si porta sull'orlo del piano erboso e poi ad un insieme di massi; da qui il sentiero scende attraverso il prato, passando tra i resti di gradinate militari. Si prosegue poi percorrendo la pista da sci, sentiero CAI 698, fino ad Arabba.

 

  • Materiali: Pedule da trekking – Zaino - Pile o maglione - Giacca a vento - Mantellina impermeabile - Crema solare
Avvertenze: Sia per l'andata che per il ritorno, ci si può avvalere della funivia del Portavescovo.
Note: Sia per l'andata che per il ritorno, ci si può avvalere della funivia del Portavescovo.
  • Marmolada Gruppo Dolomitico
  • 2200 m Quota
  • 617 m Dislivello salita
  • Sentiero segnato Terreno
  • Arabba Partenza
  • Arabba Arrivo
  • estate-autunno Periodo consigliato