Trekking - Traversata del Col di Lana

Difficoltàmedia Tempo di percorrenza6 ore circa

Partenza da Pieve di Livinallongo e da qui fino al parcheggio della frazione di Palla. Si percorre la mulattiera (sentiero 21) e si raggiunge in breve il “Plan de la Lasta”, si procede fino al termine della mulattiera arrivando nella zona denominata “i ripari” e da qui si procede per il sentiero che porta a Plan de la Chicia (m 2054 s.l.m.). Si prosegue per il rilievo dei “Ciadiniei” (m 2125 s.l.m.) fino a raggiungere un caretteristico salto roccioso chiamato “Cappello di Napoleone” (m 2200 s.l.m.). Si prosegue sul crinale passando accanto alla galleria costruita dagli Italiani per far brillare una potente mina e poter conquistare la cima del Col di Lana occupata dagli Austriaci. Si raggiunge la cima del Col di Lana (m 2452 s.l.m.) dove sorge un bivacco fisso ed una cappelletta a ricordo dei caduti di tutte le nazionalità. Si prosegue per la cresta che unisce il Col di Lana con Cima Sief (m 2262 s.l.m.) attraversando le fortificazioni e le trincee di cresta della prima guerra. Giunti a Cima Sief si scende verso il Col de la Roda e prima di raggiungerlo si prosegue sul sentiero alto che raggiunge lo spiazzo chiamato “Accampamento Austriaco”, dove sono ancora visibili resti di costruzioni di guerra. Da qui in breve, fino a Plan de la Chicia e quindi, a ritroso, il percorso già fatto all'andata fino al parcheggio della frazione di Palla.

  • Materiali: Pedule da trekking – zaino - pile o maglione - giacca a vento - mantellina impermeabile - crema solare
  • Punti d'appoggio: Bivacco in quota
Avvertenze: Data la lunghezza del percorso è richiesto un minimo di allenamento.
Note: Data la lunghezza del percorso è richiesto un minimo di allenamento.
  • Col di Lana Cima
  • 2452 m Quota
  • 800 m Dislivello salita
  • Sentiero segnato Terreno
  • Pieve di Livinallongo Partenza
  • Pieve di Livinallongo Arrivo
  • Estate-autunno Periodo consigliato