Ciaspe Giro di Posporcora

DifficoltàMedia Lunghezza16 km Tempo di percorrenza6 h Bellezza***

Da Cortina d’Ampezzo si prenda la SS 51 d’Alemagna in direzione Dobbiaco per 3km fino a quando non si incontra sulla sinistra l’Hotel Fiames. Qui è possibile parcheggiare l’auto oppure, per chi preferisse l’autobus, la linea urbana 1 fa capolinea proprio a pochi metri dalla struttura. 

Dall’Hotel si torni indietro seguendo una stradina che, in mezzo agli alberi, fiancheggia la strada statale fino al Camping Olympia. Alla sinistra dell’entrata al camping si inoltra nel bosco di Pian de Raspines un sentiero che, seguito, conduce fino al bivio (il bivio lo si trova alla propria sinistra) con la traccia C.A.I 408 in direzione di Forcella Posporcora.

La salita è impegnativa

Giunti in forcella prendere il sentiero 409 che prosegue costeggiando la montagna. Lungo questo tratto si gode una bella vista panoramica sulla Conca d’Ampezzo e sul Pomagagnon. 

Giunti alla fine della traccia, il bivio indica due possibilità: proseguire per Col Drusciè da dove il rientro su Cortina avviene con la comoda funivia oppure scendere al Lago Ghedina e da qui ritornare al camping seguendo il sentiero C.A.I 409.

Per coloro che invece non volessero affrontare il tratto in salita è possibile avvalersi della Funivia Freccia nel Cielo e salire alla sommità del Col Drusciè e da qui seguendo il sentiero battuto arrivare fino al bivio che a destra porta a scendere al Lago Ghedina o tenendosi sulla destra conduce sulla traccia per Forcella Posporcora e quindi al camping.

Dal camping è possibile arrivare sulla strada principale e portarsi alla fermata dell’autobus per rientrare in centro a Cortina d’Ampezzo.

Per i più allenati (percorso da 16 km) è possibile allungare il percorso da Pian de Ra Spines percorrendo tutte le pendici del Col Rosà e a dirigersi verso la Val di Fanes senterio C.A.I 10 e 401 per prendere, poco dopo il Ponte Outo, il sentiero a sinistra che porta alle cascate e i canyon della Val Travenanzes. 

Seguendo la traccia fino a al Ponte dei Cadoris, si prenda poi al bivio il sentiero C.A.I 408 che porta alla Forcella Posporcora e da qui si seguano le indicazioni per Lago Ghedina oppure per Col Drusciè.

PUNTI D' APPOGGIO

Hotel Fiames, Rifugio Col Drusciè

  • Materiali: Normale dotazione escursionistica da neve, ciaspe, bastoncini.
Avvertenze: Nessun pericolo oggettivo.
Note: ACCESSO:Con il primo troncone della funivia “Freccia del Cielo” fino al Col Druscè e all’omonimo Rifugio (1779m).
  • Tofane Gruppo Dolomitico
  • Sud Versante
  • 500 mt Dislivello salita
  • 500 mt Dislivello discesa
  • Località Fiames Partenza
  • Località Fiames Arrivo
  • Bassa Frequentazione

Altri itinerari