Racchette da neve - Sulle tracce dell'Uomo di Mondeval

DifficoltàDifficile Lunghezza5 km Tempo di percorrenza4 ore Andata

Questa bellissima ed impegnativa gita adatta ad escursionisti allenati ed esperti ci porta a visitare i luoghi dove millenni fa viveva l' Uomo di Mondeval il cui scheletro ritrovato proprio a Mondeval de Sora è adesso custodito presso il Museo Vittorino Cazzetta. La partenza dell' escursione  si trova sulla sinistra della strada statale 251, nella zona della pista da fondo, in località ai Palui, 1 km dopo l'abitato di Pescul. Si prende il sentiero CAI 466 che sale nel bosco, fino a superare il ponte sul Rio Cordon ed arrivare in località Piera de l'Autà, a quota 1756 m. Sulla destra appena dopo il ponte il sentiero n. 466 continua ora non più nel bosco ma lungo i pascoli. Passiamo la Malga di Mondeval de Sota abbandonata da molti anni, superiamo il Rio Mondeval per una passerella e da qui per una erta ed impegnativa salita raggiungiamo l' altopiano di Mondeval de Sora 2158 m. ed il masso dove fu ritrovato l'Uomo di Mondeval. Qui gli unici nostri compagni sono il silenzio e la natura, il panorama è unico le montagne che ci circondano sono i Lastoi del Formin, la Croda da Lago, il Bec de Mezodi e la Catena del Cernera. Passare alcuni momenti in un luogo cosi magico vi ripagherà della fatica fatta per raggiungerlo. Il ritorno avviene per lo stesso percorso fatto all'andata.

 

 

  • Materiali: Ciaspole, bastoncini, per escursioni di questo tipo è sempre consigliato portare con sé pala, sonda, Arva
Avvertenze: Consultare prima di partire il bolletino meteo/neve ed eventualmente richiedere informazioni presso le Guide Alpine.
Note: Consultare prima di partire il bolletino meteo/neve ed eventualmente richiedere informazioni presso le Guide Alpine.
  • Cernera, Croda da Lago, Lastoi di Formin Gruppo Dolomitico
  • Mondeval de Sora Cima
  • Sud Versante
  • 684 m Dislivello salita
  • Localita Palui Partenza
  • Mondeval de Sora Arrivo
  • Bassa Frequentazione