I SANTI ALLE FINESTRE

Affreschi e dipinti murali di carattere religioso

Gli abitanti della Valle del Biois nel passato manifestarono la loro fede attraverso la costruzione di “Atrioi”, capitelli a scopo votivo collocati lungo le strade e dedicati ai santi benefattori, oppure tramite la rappresentazione pittorica dei Santi sui muri delle proprie abitazioni.
Questi dipinti vennero commissionati dalle famiglie per chiedere protezione da malattie e prestilenze, per preservare l’edificio da danneggiamenti e calamità oppure per ringraziare i Santi per qualche grazia ricevuta.

Il periodo più intenso di questa attività pittorica si colloca dalla metà del 1600 alla metà del 1800.

Le comunità di Canale d’Agordo e Vallada Agordina sono state oggetto di un intervento di recupero di questi dipinti, grazie al programma Interreg. III Italia- Austria, che ha promosso la conservazione di tale patrimonio storico, artistico e culturale, con la realizzazione di un itinerario a tema: il percorso tematico “La valle coi Santi alle finestre”.

Nel territorio di Canale d’Agordo sono stati catalogati 31 dipinti murali, alcuni riuniti in un unico edificio, come nel caso della famosa Casa delle Regole di Canale d’Agordo, mentre generalmente si tratta di dipinti o affreschi isolati, ubicati sulle pareti esterne di abitazioni. Nelle vicinanze del paese sono presenti 13 affreschi distribuiti tra Feder, Fregona, Carfon, Gares e Colcergnan.

Nel Comune di Vallada Agordina invece sono presenti 15 dipinti murali, a cui vanno aggiunti quelli della Chiesa di San Simon. Dedicata a San Simone e Giuda Taddeo, esistente già dal 1185, ora Monumento Nazionale, all’interno presenta un ciclo di affreschi del Paris Bordone (1500-1571), allievo del Giorgione. Nel cimitero della Chiesa inoltre vi è sepolto il poeta contadino Valerio Da Pos. Altri dipinti murali sono presenti nelle frazioni di Andrich, Mas, Sachet e Celat.

Info su itinerari tematici: Proloco Canale d'Agordo 0437 590250 - Proloco Vallada Agordina 0437 591227