Sci Alpinismo - Monte Sief

Tempo di percorrenza3 - 4 ore

Il Sief è una scialpinistica facile e piacevole, e proprio per questo anche molto frequentata. L’itinerario proposto è un anello che si svolge sul versante verso Arabba, una soluzione più divertente e meno consueta del semplice avanti e indietro lungo le proprie tracce. Percorrete la strada per Sief fino ad imboccare, sulla sinistra, un valloncello che permette di passare tra le fasce rocciose del versante sud. Con qualche zig-zag salite a raggiungere la dorsale ovest di Cima Sief in prossimità del Col de la Roda; da qui risalite verso est i pendii dell’ampia dorsale puntando direttamente a Cima Sief. Dalla croce di vetta, con attenzione, percorrete verso nord la cresta esposta che porta all’anticima; da qui, con buone condizioni, potete scendere a sinistra lungo la ripida parete ovest, oppure continuare lungo la cresta verso nord, deviando a sinistra solo più in basso dove i pendii sono più dolci. Con bella sciata raggiungete la parte bassa della valle imboccando, sul lato sinistro del torrente, la strada forestale che permette di ritornare alla strada nei pressi dell’auto. 

 

  • Materiali: Attrezzatura normale da sci di alpinismo comprensiva di pala, sonda e ARVA.
  • Varianti: Con 2 auto, si può partire dal Passo Valparola nei pressi dell’omonimo rifugio e attraversando il “Jou de le Omblie”, si raggiunge cima Sief senza grossi dislivelli.
  • Monte Sief Cima
  • Dalla frazione di Corte, proseguire in salita e parcheggiare (non sempre facilmente) in prossimità di una stradina che, in direzione sud-est, conduce alla frazione di Sief. Partenza
  • Monte Sief Arrivo
  • da dicembre a febbraio sempre con neve ben assestata. Periodo consigliato