Racchette da neve - Rifugio Fedare - Monte Pore

DifficoltàDifficile Lunghezza3 km Tempo di percorrenza2 ore

Alle spalle del Rifugio Fedare, passando sotto la seggiovia, il percorso si snoda tenendo la sinistra, passando tra le belle baite che caratterizzano la zona (sentiero 463). Si prosegue tenendo sempre la sinistra e seguendo le tracce che conducono - salendo abbastanza dolcemente - alla meta di Jof de Melei, a quota 2140 m, sulla cima dello spartiacque fra la montagna di Andraz e Fedare, con splendido panorama sulle valli e sulle montagne circostanti. Questo itinerario più breve, alla portata di tutti, si percorre in circa un'oretta solo andata. Solo i più esperti ed allenati proseguiranno seguendo le tracce che conducono fino alla cima del monte Pore, con la sua suggestiva croce, dove farsi incantare da un panorama veramente mozzafiato.


Visualizzazione ingrandita della mappa

  • Materiali: Ciàspe, pedule, bastoncini.
  • Punti d'appoggio: Rifugio Fedare
Avvertenze: Itinerario che dal Rifugio Fedare si spinge verso la cima del Monte Pore, monte leggendario e importante per l'estrazione del ferro. Il percorso si snoda prima più dolcemente, poi, nell'ultimo tratto, presenta una impegnativa salita
Note: Itinerario che dal Rifugio Fedare si spinge verso la cima del Monte Pore, monte leggendario e importante per l'estrazione del ferro. Il percorso si snoda prima più dolcemente, poi, nell'ultimo tratto, presenta una impegnativa salita
  • Nuvolau Gruppo Dolomitico
  • Monte Pore Cima
  • Rifugio Fedare Partenza
  • Monte Pore Arrivo
  • Da dicembre a marzo Periodo consigliato
  • Bassa Frequentazione