I dintorni

le meraviglie che possiamo scoprire visitando i dintorni di Alleghe...

Alleghe si trova in una posizione centrale, dalla quale è facile raggiungere in pochi minuti di macchina  altre località  rinomate delle Dolomiti: Arabba, la Marmolada, la Val di Zoldo,  Falcade, Cortina e tante altre, scoprendo  così le peculiarità di ogni angolo e  vivendo tutte le esperienze che le Dolomiti possono offrirvi.

Una rete di strade di montagna ben tenute sia d'estate che d'inverno permettono di spostarsi in breve tempo da un paese all'altro. Per chi non potesse usare la macchina, il servizio pubblico di trasporto extraurbano della Dolomiti Bus permetterà di spostarvi comodamente di paese in paese. Se necessitate di un  taxi  privato vi invitiamo a contattare uno dei nostri trasportatori locali.

CASCATE DI GHIACCIO

CASCATE DI GHIACCIO

 

 

 

BRAMEZZA E CARACOI

BRAMEZZA E CARACOI

Vecchissimi edifici  che rimandano all’architettura ottomana e leggende che narrano di abitanti dalla carnagione scura:  Caracoi e Bramezza, piccoli villaggi ormai quasi disabitati, ci  raccontano un capitolo inedito   della storia delle vallata, un passato  di esilio e prigionia.

Secondo la tradizione popolare qui approdavano i prigionieri  di guerra Ottomani,  relegati  in questi  luoghi dalla Repubblica Serenissima per scontare la loro pena.

La millenaria frazione di Bramezza ci offre un esempio di unicità nelle Dolomiti: rare architetture islamiche e sullo sfondo il meraviglioso panorama del Monte Civetta e delle verdi acque del lago di Alleghe. Si consiglia una passeggiata a piedi per vedere da vicino l'unicità dei luoghi. Partenza da Santa Maria delle Grazie, piccola località tra Alleghe e Caprile.    

I SERRAI DI SOTTOGUDA

 

Basta invece spostarsi di pochi chilometri per raggiungere i Serrai di Sottoguda, ai piedi della Marmolada, un  profondo canyon lungo ca 2.5 km scavato dal torrente Val Pettorina, uno spettacolo creato dalla natura nel corso dei secoli e dichiarato riserva  naturale.

 

 

Percorribili tutto l’anno, in inverno sono un  percorso particolarmente suggestivo che ci regala emozioni uniche, tra pareti a picco e  fiabesche cascate di ghiaccio che si tingono di mille sfumature di blu, nel silenzio ovattato tipico del periodo. In inverno è una delle destinazioni più ricercate per gli amanti dell'ice climbing. Spettacolare è anche la fiaccolata invernale in notturna che da Malga Ciapela raggiunge il borgo di Sottoguda attraverso il canyon. In estate una passeggiata lungo i Serrai, o a bordo del trenino, ti permette di scoprire piano piano uno dei tesori più nascosti delle Dolomiti, non a caso patrimonio dell'Umanità.

SELVA DI CADORE E VAL DI ZOLDO

SELVA DI CADORE E VAL DI ZOLDO

Se da Alleghe vi dirigete verso il passo Staulanza, consigliata una sosta a Selva di Cadore, una valle incantata ai piedi del Monte Pelmo, conosciuto anche come "Il Caregon del Padre Eterno". Selva di Cadore è una località sciistica, con impianti di risalita nella località di Pescul. Da qui si può entrare nello Ski Civetta e collegarsi con il resto del comprensorio. Nota ai più per l'inverno, d'estate si trasforma in una soleggiata vallata lontana dal traffico e punto di partenza per numerose escursioni in alta quota. Non può mancare una visita al masso dove sono impresse le orme dei dinosauri, oppure al sito di Mondeval dove è stata ritrovata la sepoltura dell'Uomo di Mondeval, i cui resti sono ora esposti al Museo V. Cazzetta in centro al paese.

Proseguendo verso il Passo Staulanza si scende poi nella nota Val di Zoldo, conosciuta come la Terra dei Gelatieri, per i numerosi valliggiani che negli anni addietro lasciarono questa valle per trovar fortuna in giro per il mondo con la loro arte di mastri gelatai.

La Val di Zoldo insieme ad Alleghe e Selva di Cadore fa parte dello Ski Civetta e ne è una porta di accesso. Destinazione ideale per famiglie con bambini. Qui le strutture ricettive e il terreno sono creati a misura di bambino. Molte le attrattive sportive, culturali e ludiche per i più piccini.

 

 

CONCA AGORDINA

CONCA AGORDINA

 Il paese di Agordo, luogo di transito per raggiungere Alleghe, e la vicina Valle di San Lucano regalano altri scorci paesaggistici di grande interesse, tra montagne e valli incantate.

Nel Parco nazionale delle Dolomiti Bellunesi,  i sentieri dei minatori ci consentono di raggiungere le Miniere della Valle Imperina, un antico sito minerario da poco ristrutturato in cui si possono visitare i forni e le strutture per la lavorazione del rame principalmente e dell'argento secondariamente, gli ingressi delle gallerie rivivendo così la storia  fatta di fatica e sudore, di centinaia di carbonai.

Questo e molto altro tra le meraviglie che possiamo scoprire visitando i  dintorni di Alleghe.

LA VALLE DEL BIOIS

Canale d'Agordo, paese Natale di Papa Luciani e Augusto Murer artista falcadino

  A soli 14 km da Alleghe è d'obbligo una visita a Canale d'Agordo,  piccolo paese caratteristico della Valle del Biois, conosciuto per essere il paese Natale di Papa Luciani. Nonostante la notorietà  è rimasto un villaggio dagli antichi sapori genuini di montagna. Qui oltre a visitare i luoghi che furono del nostro amato Papa Giovanni Paolo I, potrete accedere ad uno dei posti più spettacolari delle Dolomiti, la Valle di Gares, in inverno conosciuta per lo sci di fondo con un centro inserito nel circuito del SuperNordicSkipass e d'estate punto di partenza per escursioni e arrampicate.

Proseguendo per alcuni chilometri lungo la Valle del Biois, arriverete a Falcade, nota località turistica estiva e invernale ai piedi del Passo San Pellegrino. Oltre che per le bellezze paesaggistiche e le piste da sci, Falcade è conosciuta per essere il paese natale di Augusto Murer, artista e scultore di respiro internazionale le cui opere sono esposte presso il museo di famiglia.