Tappa 1 – Da Cortina d’Ampezzo al Rifugio Son Forca

Difficoltà
Media
Tempo
9 h
Partenza
Piazza Angelo Dibona
Arrivo
Rifugio Son Forca

Si parte in Piazza Angelo Dibona di prima mattina, sotto il campanile di Cortina, per poi proseguire lungo via del Castello - che si trova dopo la fine del corso pedonale - fino all'incrocio per l’abitato di Cadin, a sinistra della strada statale. Attraversata la statale, si sale verso Cadin, e oltrepassando la sua graziosa chiesetta si giunge sino alle ultime case dell’abitato Cadin di Sopra, dove si imbocca il percorso CAI n.410 che porta fino al Lago Ghedina. Da qui in avanti, non ci saranno altri punti di ristoro per 3-4 ore; si consiglia pertanto di assicurarsi di essere muniti di acqua. 

Si imbocca quindi il sentiero n. 409 fino a Passo Posporcora; si scende quindi lungo il sentiero n.408 fino all’incrocio con il percorso 417 di pian de Ra Spines. Quindi si prosegue fino al parcheggio di Sant’Uberto da dove si imbocca il raccordo per la ciclabile che porta fino al Rifugio Ospitale, un’accogliente struttura che anticamente ospitava i pellegrini diretti a Santiago de Compostela (chiuso per l'estate 2020). Si prosegue quindi per altri 7 km circa, con 700 m di dislivello, lungo il sentiero n. 203, lungo la Val Padeon per pernottare presso il Rifugio Son Forca, sul monte Cristallo.


Tempi di percorrenza indicativi:

Dal centro di Cortina (1.224 m) al Ristorante Lago Ghedina (1.457 m) circa 2 h

Dal Ristorante Lago Ghedina (1.457 m) al Rifugio Ospitale (1.470 m) circa 4 ore

Dal Rifugio Ospitale (1.470 m) al Rifugio Son Forca (2.215 m) circa 3 h


CONTATTI DEI RIFUGI:

Ristorante Lago Ghedina Tel. +39 0436 5646

Rifugio Son Forca Tel. +39 0436 861822

 

Punti d'appoggio

Ristorante Lago Ghedina, Rifugio Son Forca

Info

Lunghezza
25 km
Dislivello positivo
1662 m
Dislivello negativo
666 m