I luoghi più iconici delle Dolomiti Unesco

Il Cortina Dolomiti Ultra Trekking (CDU) è un’escursione di circa sette giorni con sei notti di pernottamento in rifugi e malghe tradizionali, in cui è possibile degustare le molte prelibatezze locali in compagnia di appassionati della montagna; è  lungo circa 132km con oltre 6700m di dislivello sia positivo che negativo. 

Essa nasce con l’obiettivo di far conoscere i luoghi incantati che si celano a Cortina e dintorni, offrendo la possibilità di vivere le Dolomiti spostandosi di rifugio in rifugio, camminando tra boschi, fiumi, malghe, tipici villaggi ladini, laghi e cime riconosciute dall’Unesco patrimonio mondiale dell’umanità.


SCARICA LA MAPPA

TAPPE E VARIANTI

1) Dal centro di Cortina d’Ampezzo al Rifugio Son Forca

2) Dal rifugio Son Forca al rifugio Città di Carpi 

3) Dal rifugio Città di Carpi al rifugio Lavaredo 

4) Dal rifugio Lavaredo a Malga Ra Stua 

5a) Da malga Ra Stua al rifugio Col Gallina
5b) Da malga Ra Stua al rifugio Pomedes 

6a) Dal rifugio Col Gallina al Rifugio Croda da Lago
6b) Dal rifugio Pomedes a malga Giau 

7a) Dal rifugio Croda da Lago al centro di Cortina d’Ampezzo
7b) Da malga Giau al centro di Cortina d'Ampezzo

VIVI IL CDU TAPPA PER TAPPA

DOVE PERNOTTARE LUNGO IL CAMMINO:

Rifugio Son Forca: t. +39 388 194 1559 | info@rifugiosonforca.it

Rifugio Città di Carpi: t. +39 0435 39139 | info@caicarpi.it

Rifugio Lavaredo: t. +39 349 602 8675 | rifugiolavaredo@hotmail.it

Malga Ra Stua: t. +39 0436 5753 | info@malgarastua.com

Rifugio Col Gallina: t. +39 0436 2939 | info@rifugiocolgallina.com

Rifugio Pomedes: 0436 862061 | info@rifugiopomedescortina.com

Rifugio Croda da Lago - Palmieri: t. +39 0436 862085 | info@crodadalago.it

Malga Giau: t. +39 320 915 2575 | info@malgagiau.it

CREDENZIALE

La Credenziale, o “passaporto del viandante”, è il documento fondamentale che consente di vidimare il passaggio presso le strutture di accoglienza presenti nell’itinerario. Lungo il cammino, infatti, il viaggiatore riceverà un timbro presso strutture ricettive e di ristoro.
Il documento attesta che la persona che ne è in possesso stia percorrendo il Cortina Dolomiti Ultratrekking, garantendo così l'autenticità della sua esperienza, nel rispetto verso l’ambiente e verso l’esperienza propria del cammino.

Per chi percorre 3 delle 7 tappe che costituiscono il CDU, la Credenziale consente di ricevere la Féde, la certificazione dell’avvenuto pellegrinaggio. Consulta qui la lista dei timbri necessari.

Punti di distribuzione
Il trekking passport, o Credenziale è acquistabile presso lo IAT di Cortina d'Ampezzo, al costo di 2€.

ATTESTATO

Come ottenere la Féde del Cortina Dolomiti Ultratrekking?

L'attestato viene rilasciato solamente ai viandanti che, presentando la credenziale timbrata lungo il percorso, hanno effettuato a piedi almeno 3 delle 7 tappe previste dal CDU.

È possibile ritirare il certificato presso lo IAT di Cortina d'Ampezzo, C.so Italia, 81, che provvederà alla sua vidima per sigillare l'impresa compiuta.

IN COMPAGNIA DELLE GUIDE ALPINE

È possibile affidare l’organizzazione del viaggio a operatori che organizzano tour guidati, a partire da un minimo di 4 persone e un massimo di 8.

Di seguito le date disponibili per l'estate 2022:


  • lunedì 11 luglio
  • lunedì 1 agosto
  • lunedì 5 settembre

 

INFO E PRENOTAZIONI

Le buone regole

Pochi passi verso un trekking consapevole e rispettoso.
  1. Rispetta sempre la natura
  2. Non raccogliere fiori
  3. Rispetta gli animali e cerca di evitare rumori molesti
  4. Non accendere fuochi
  5. Tieni pulita la montagna, porta a casa i tuoi rifiuti













CONSIGLI UTILI:


Dento lo zaino (30-40lt per una donna, 35-45lt per un uomo)
Consigliamo di utilizzare materiale tecnico e fibre sintetiche, inserendo il suo contenuto in buste di plastica robuste, così da proteggerlo dalla pioggia.

Scarpe: devono essere ben rodate (evitate di mettervi in cammino con scarpe nuove!) e almeno di una misura in più rispetto alla vostra taglia abituale. Consigliamo scarponcini alti con Goretex per evitare distorsioni lungo sentieri sconnessi e pendenze elevate. 
Sandali da trekking: da indossare nei momenti di riposo ma anche lungo il cammino, in caso di male ai piedi e dove il terreno lo permette.
Calze: elemento fondamentale per la prevenzione delle vesciche: devono essere da trekking, di qualità, con punta e tallone imbottiti.
Bastoncini telescopici: molto utili per scaricare il peso dai piedi e dalle gambe; aiutano nel superamento dei guadi e nella camminata sui sentieri ripidi.

Altro:
Pantaloni lunghi e corti da trekking
Asciugamano tecnico
Borraccia o sacca d'acqua da zaino
Cappellino e occhiali da sole
Crema solare
Copri zaino
Busta igiene personale


Il clima e i periodi consigliati

Quali sono le stagioni migliori per percorrere il Cortina Dolomiti Ultratrekking?
I periodi migliori per organizzare il viaggio sono giugno e settembre. Il mese di aprile è spesso piuttosto piovoso, marzo speso è un mese relativamente poco piovoso, ma è ancora possibile incontrare nevicate nelle zone di elevata altitudine. 


Preparazione fisica
Il Cortina Dolomiti Ultratrekking nel suo intero compimento è un itinerario impegnativo. Consigliamo dunque, di prendere in esame una selezione solo di alcune tappe, se la vostra preparazione non è ottimale.